In Italia, il caso del soldato Markiv sarà esaminato dalla Corte di Cassazione

Radio Svoboda, 6 Marzo 2021

L’articolo completo di Nataliya Kudryk (in ucraino) può essere letto qui

Nataliya Kudryk: La Procura Generale di Milano chiede di annullare la sentenza di secondo grado con la quale è stato assolto il soldato Markiv. Secondo Lei perché sia la famiglia di Rocchelli che la stessa Procura continuano ad insistere sulla colpevolezza di Markiv ed esercito ucraino senza mai accettare la possibilità del coinvolgimento della parte russa nella vicenda e rifiutano la collaborazione con l’autorità ucraine? Lire la suite

Covid19. Uscire da un’ideologia politico-sanitaria inefficace e liberticida

Care amiche, cari amici della Direzione di +Europa,

vi scrivo prendendo spunto dalle sollecitazioni di Gianfranco nelle ultime due sedute della Direzione, che ha invitato tutti a parlare “di politica” e a guardare agli scenari esterni come guida del nostro dibattito. Dunque vi invio queste considerazioni su un punto “politico” che, secondo me, viene prima di tutti gli altri e che non riguarda, se non indirettamente, le nostre vicende interne, ma il modo di intendere il ruolo di una forza politica liberale nel nuovo contesto politico mondiale segnato dalla pandemia.

Lire la suite

Affaire Markiv: Giustizia è fatta

Ecco perché Vitaly Markiv è stato assolto per l’omicidio del fotoreporter Andrea Rocchelli

di Carmelo Palma e Olivier Dupuis

Linkiesta, 4 novembre 2020

Dopo 3 anni di detenzione, il militare è stato scarcerato su disposizione della Corte dʼAppello di Milano per non aver commesso il fatto. Una pagina felice non solo per il soldato italo-ucraino, ma anche per la magistratura italiana

Lire la suite

Vitaly Markiv. Coupable quoi qu’il arrive

Le procès de Vitaly Markiv révèle les failles du système judiciaire italien.

Olivier Dupuis et Carmelo Palma

Linkiesta, 29 octobre 2020

Le soldat italo-ukrainien Vitaly Markiv a été condamné en première instance à Pavie (Italie) pour le meurtre du photojournaliste Andrea Rocchelli. Cependant, tout au long du procès, l’unique preuve de la culpabilité du soldat qui a été avancée repose sur un simple constat : en tant que soldat ukrainien, il serait forcément fasciste

Le procès en appel de Vitaly Markiv, citoyen italo-ukrainien et soldat de la Garde nationale de l’Ukraine, s’est ouvert à Milan. Il a été condamné en première instance à Pavie pour le meurtre d’Andrea Rocchelli, photojournaliste italien, et d’Andrej Mironov, dissident et défenseur des droits humains russe, ainsi que pour avoir blessé William Roguelon, photographe français, survenus le 24 mai 2014 dans une zone de l’Ukraine alors occupée par les séparatistes pro-russes.

Lire la suite

Radicali Italiani: proposta di mozione Strik Lievers e altri

XVIII CONGRESSO DI RADICALI ITALIANI: PROPOSTA DI MOZIONE GENERALE

Torino, 1-3 novembre 2019. Quanto segue è il testo della proposta di mozione generale a prime firme Lorenzo Strik Lievers, Gianfranco Spadaccia, Carmelo Palma, Simona Viola, Marco Taradash, Valerio Federico, Alessandro Massari, Olivier Dupuis e altri 40 altri firmatari. La mozione ha raccolto 81 voti contro i 101 della proposta di mozione Iervolino-Crivellini. Lire la suite